Questo sito utilizza i cookie per monitorare le visite. Proseguendo la navigazione accetti.

Per meglio promuovere la figura del Fisioterapista Sportivo, divenne necessario descrivere chi era e cosa facesse il fisioterapista che aveva questa specializzazione nonché definire il livello minimo di pratica clinica da possedere. I criteri che definiscono le competenze e le abilità del fisioterapista sportivo sono il risultato di un lungo lavoro portato avanti all’interno dello SPA (Sport Physiotherapy for All) Progect, il primo grande progetto IFSPT finanziato all'interno del programma europeo Leonardo Da Vinci.

Da questa iniziativa nel 2005, ad Oslo, sono state esplicitate le 11 competenze proprie del Fisioterapista dello Sport ed è stato presentato uno strumento per l’auto valutazione del livello di soddisfacimento di tali competenze, denominato Audit Toolkit, al fine di consentire a chiunque di individuare, partendo dal proprio curriculum, quali di queste siano soddisfatte e quali no e, per queste ultime, gli aspetti carenti da integrare.

Tra gli obiettivi finali di questo progetto (2004-2006) c'erano anche quelli di :

  1. promuovere il riconoscimento del SPT e creare le basi per la mobilità trasfrontaliera.
  2. creare un interfaccia web per info di varia natura
  3. una lineaguida sui comportamenti etici in funzione della lotta al doping

 

TPL_BEEZ5_ADDITIONAL_INFORMATION