Questo sito utilizza i cookie per monitorare le visite. Proseguendo la navigazione accetti.

 

ART. 12 - DEL PRESIDENTE NAZIONALE

1. Il Presidente Nazionale del GIS ha la rappresentanza legale dell'Associazione Nazionale di fronte ai terzi ed in giudizio.

2. Il Presidente Nazionale resta in carica tre anni

3. In caso di impedimento temporaneo o assenza del Presidente Nazionale, le sue funzioni sono esercitate dal Vice Presidente Nazionale o dal suo vicario.

4. In caso di impedimento permanente, di dimissioni o di morte del Presidente Nazionale, il Comitato Esecutivo dovrà procedere a convocare un’Assemblea Straordinaria per eleggere un nuovo Comitato Esecutivo Nazionale. Il vicario assume ad interim i poteri e le responsabilità del Presidente per la sola gestione ordinaria fino all’Assemblea Straordinaria.

5. Rientrano tra i compiti del presidente nazionale:

a. programmare e presiedere le riunioni del Comitato Esecutivo Nazionale

b. convocare i soci alle assemblee ordinarie e straordinarie;

c. garantire il rispetto delle norme statutarie e regolamentari che regolano la vita associativa

d. nominare referenti regionali

 

ART. 13 - DEGLI UFFICI NAZIONALI

 1. Sono Uffici nazionali permanenti la Segreteria, la Tesoreria, l’Ufficio Formazione e Ricerca;

2. Ogni Ufficio nazionale è costituito, oltre che dal Responsabile del settore, da altri eventuali colleghi consulenti con compiti di collaborazione.

3. Il Segretario nazionale redige i verbali delle riunioni del Comitato Esecutivo e dell’Assemblea nazionale.

Inoltre:

  1. Conserva i documenti sociali
  2. Ha funzione di raccordo organizzativo tra gli organismi nazionali, regionali

4. Il Tesoriere nazionale cura la redazione e conservazione dei registri amministrativi nell’osservanza della legge. Predispone il bilancio annuale preventivo e consuntivo, tiene il registro delle entrate e delle uscite, custodisce il patrimonio, esige le rendite, le quote e i contributi, esegue i pagamenti entro i limiti del bilancio. La traenza sui conti correnti bancari e/o postali è consentita, con firma disgiunta, oltre che al Presidente, anche al Tesoriere. E’ personalmente responsabile del pagamento dei mandati irregolari o eccedenti lo stanziamento di bilancio. Al momento di lasciare l’incarico, cede al nuovo Tesoriere, alla presenza del Presidente e del Segretario, i documenti contabili, l’inventario dei beni e il danaro in cassa.

5. L’Ufficio Formazione e Ricerca è presieduto da un Responsabile che cura la raccolta di dati, documenti e progetti sulla formazione e sulla ricerca scientifica. Promuove azioni, sia esterne che interne, con l’obiettivo di migliorare la professionalità dei fisioterapisti, anche attraverso la predisposizione di piani di formazione continua e progetti di ricerca; qualora gli impegni di tale ufficio fossero gravosi è facoltà della presidenza nazionale attribuire delega ad hoc per la ricerca.

6. è facoltà del Presidente Nazionale prevedere altri uffici permanenti e prevedere dei responsabili nazionali per governarli

7. L’attività di ogni Ufficio Nazionale deve essere contenuta nei limiti di spesa previsti dal bilancio preventivo e comunque compatibile con le finanze dell’Associazione nazionale.

ART. 14 - DELLE NORME IN MATERIA DI BILANCIO

1. E’ fatto obbligo per l’Associazione di redigere ed approvare un bilancio preventivo ed un bilancio consuntivo annuale, secondo le disposizioni statutarie ed il regolamento nazionale dei GIS, da inviare ad AIFI per supervisione.

2. L’esercizio amministrativo dell’Associazione inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

 

ART. 15 - DEI CONSULENTI

1. L'Associazione può avvalersi di esperti per consulenze, pareri ed indirizzi tecnici nei vari settori di attività nei termini di cui all'art.11 comma 9 e di cui all’art.13 comma 4.

 

TPL_BEEZ5_ADDITIONAL_INFORMATION