Questo sito utilizza i cookie per monitorare le visite. Proseguendo la navigazione accetti.

Art. 4
(DELL’ASSEMBLEA NAZIONALE DI FONDAZIONE)
1. Ogni costituendo G.I.S., di concerto con l’Ufficio di presidenza nazionale A.I.FI., indice, con un preavviso di almeno 30 giorni, l’Assemblea Nazionale, di fondazione del GIS, la quale elegge, tra gli iscritti A.I.FI il Comitato Esecutivo Nazionale G.I.S e ratifica il regolamento o statuto.
2. Nel caso di GIS privo di autonomia amministrativa, al termine dell’Assemblea Nazionale di fondazione viene redatto in duplice copia il verbale dell’assemblea costitutiva del G.I.S.; di cui una copia dovrà essere conservata dal Presidente eletto nell’archivio ufficiale del GIS e una copia viene consegnata ad A.I.FI.
3. Nel caso di GIS da registrare nel pubblico registro, al termine dell’Assemblea Nazionale di fondazione:
a. viene redatto in duplice copia il verbale dell’assemblea costitutiva del G.I.S.; una copia dovrà essere conservata dal Presidente eletto nell’archivio ufficiale del GIS e una copia viene consegnato ad A.I.FI
b. il comitato esecutivo provvede alla registrazione dello statuto del GIS comprensivo dei nominativi del Comitato Esecutivo Nazionale G.I.S. eletto
c. Copia dell’Atto Costitutivo del G.I.S., dovrà essere conservato dal Presidente eletto nell’archivio ufficiale del GIS e consegnato in copia ad A.I.FI.
Art. 5
(DEL COMITATO ESECUTIVO NAZIONALE)
1. Il Comitato Esecutivo Nazionale G.I.S. è composto dal Presidente Nazionale e da un minimo di 5 Consiglieri, per area geografica o per settore di interesse, tra cui deve essere nominato un Segretario.
2. Il Comitato Esecutivo Nazionale dura in carica 3 anni.
Art. 6
(DEL PRESIDENTE NAZIONALE G.I.S.)
1. Il Presidente Nazionale G.I.S. ha la rappresentanza del G.I.S. e risponde direttamente delle attività del G.I.S. stesso all’Ufficio di Presidenza Nazionale A.I.FI.
2. Il Presidente Nazionale di ogni G.I.S. viene eletto dal rispettivo Comitato Esecutivo Nazionale e dura in carica 3 anni.
Art. 7
(DELLE ARTICOLAZIONI DEI G.I.S.)
1. I G.I.S. hanno una struttura organizzativa di livello nazionale.
2. I G.I.S. possono avvalersi di Responsabili Regionali, nominati dalle Assemblee Regionali di ogni singolo G.I.S. oppure, dove mancanti, possono essere nominati direttamente dal Presidente Nazionale del G.I.S.
3. I Responsabili Regionali durano in carica 3 anni.
4. Ad eccezione del presidente nazionale G.I.S e del segretario, qualunque altro membro ordinario può assumere la carica/delega di referente regionale G.I.S.
Art. 8
(DELL’ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI G.I.S.)
1. L’Assemblea degli iscritti G.I.S. viene convocata dal Presidente Nazionale G.I.S. in via ordinaria almeno una volta all’anno.
2. L’Assemblea degli iscritti al G.I.S. viene convocata dal Presidente Nazionale in via straordinaria quando ve ne sia la necessità; inoltre, sempre in via straordinaria, per iniziativa di almeno un terzo dei soci aventi diritto di voto, non oltre trenta giorni dalla richiesta.
3. L’Assemblea degli iscritti al G.I.S. discute e approva il bilancio consuntivo annuale ed esprime pareri e direttive su ogni eventuale argomento all’Ordine del Giorno. 
4. L’Assemblea degli iscritti ordinari G.I.S. ogni tre anni elegge, tra i soci ordinari del G.I.S., il Comitato Esecutivo Nazionale.
5. Uguale articolazione e funzione è prevista a livello Regionale.
Art. 9
(DEL FINANZIAMENTO DEI G.I.S.)
1. La gestione amministrativa e finanziaria del G.I.S. avviene nel rispetto della normativa in materia di associazioni non profit, dello Statuto A.I.FI. e del presente regolamento generale.
2. La quota di adesione del socio ordinario non potrà essere superiore alla quota di iscrizione ad A.I.FI.
3. Spetta al Comitato Esecutivo del G.I.S. definire le modalità d’iscrizione e la eventuale quota di adesione, la periodicità e la data di versamento della stessa.
4. Il G.I.S. può scegliere di adottare la “gestione autonoma”, in cui decide di dotarsi di un tesoriere, di aprire un conto corrente intestato al G.I.S., ed eventualmente di richiedere un codice fiscale o partita IVA. In alternativa può scegliere la “gestione non autonoma” in cui può utilizzare il conto corrente dell’A.I.FI. Nazionale (senza interessi e senza spese) e non
avere una tesoreria, ma la gestione delle entrate ed uscite sarà comunque a carico del G.I.S., che dovrà darne comunicazione al Tesoriere Nazionale A.I.FI.
5. I G.I.S. non autonomi sul piano amministrativo devono:
a. autofinanziare le loro attività e le spese di gestione ordinaria, senza pesare sul bilancio A.I.FI.
b. presentare il piano economico del bilancio di previsione per l’approvazione tecnica all’UP A.I.FI.
c. le quote dedicate a favore del GIS confluiranno in una voce a ciò dedicata del bilancio del Gis e saranno utilizzate esclusivamente per gli scopi previsti dal mandato istitutivo del G.I.S. stesso.
d. E’ Sarà anche possibile finanziare le attività ordinarie e straordinarie dei G.I.S. tramite quote di iscrizione ad eventi formativi o eventi a carattere politico o scientifico, organizzati dallo stesso G.I.S., oppure tramite contributi di Enti ed Organismi pubblici e privati, nonché tramite iniziative attivate di concerto con l’Ufficio di Presidenza Nazionale A.I.FI.
e. La gestione delle operazioni contabili da parte della Tesoria A.I.FI. non comporta oneri finanziari per il GIS amministrato.

TPL_BEEZ5_ADDITIONAL_INFORMATION